Accedi ai contenuti riservati

Registrati |Password dimenticata | Informazioni
Homepage Federottica.org Homepage AdOO

Professione

Federottica Milano Acofis: 70 anni di storia, un libro e un viaggio nella professione

Passato, presente e futuro dell’ottica e optometria italiana si sono ritrovate, martedì 13 dicembre, a Milano in una serata suggestiva di incontro e riscoperta della propria storia. L’occasione è arrivata dall’evento che ha celebrato i 70 anni di Federottica Milano Acofis, con la serata dedicata a Santa Lucia festeggiata nella Sala Orlando di Palazzo Castiglioni. Tanti i protagonisti del settore presenti all’incontro, che ha visto la presenza di oltre 380 persone, che è ruotato intorno a due momenti legati alla memoria e alla storia del settore.

Il viaggio nella memoria è stato aperto dal ricordo di Vincenzo Zampillo, a 20 anni dalla sua scomparsa: una figura importante che ha attraversato i decenni del Secondo Dopoguerra collaborando, come agente di commercio e rappresentante, attivamente con gli ottici optometristi di Milano e provincia e ricevendo, nel corso della carriera, numerosi riconoscimenti nel settore. Hanno partecipato le figlie Ida, Patrizia e Nicoletta Zampillo. «La figura di mio padre – ha detto Nicoletta – è stata un riferimento per me e per le mie sorelle. Stasera abbraccio simbolicamente tutti per questo ricordo».
Per l’occasione, ha voluto essere presente anche Leonardo Del Vecchio, patron di Luxottica e marito di Nicoletta, legato da un lungo rapporto di amicizia con Zampillo. Una partecipazione significativa, in una serata dedicata al racconto della storia dell’ottica, da parte di uno dei maggiori protagonisti del settore.

Il momento clou, che ha caratterizzato la serata, è stato il viaggio nella storia effettuato attraverso le pagine del libro “Dal sogno alla realtà. L’ottica e l’optometria italiana vista con gli occhi di Acofis Milano”, il libro scritto a otto mani da Adriana Cesana, Stefano Panzeri, Graziano Zanardi e Renzo Zannardi e presentato nel corso della serata. 515 pagine, con una prefazione di Alessandro Borghesi, professore emerito dell’Università Milano Bicocca e tra i fondatori del primo corso di laurea in Ottica e Optometria nell’ateneo milanese, e con una postfazione di Luisa Redaelli, che ha condotto la serata, in cui si sono fusi armonicamente brani del libro, letti da due attori, con le note del Trio jazz di Luca Volontè.

Diversi i protagonisti di ieri e di oggi presenti, con alcuni momenti particolarmente intensi. Il primo è stato con Silvia Mollo, nipote di Arnaldo Chierichetti, fondatore dell’associazione milanese, che ha sottolineato la grande forza del nonno, che nel 1946, a 59 anni, aveva perso tutto e ha trovato la forza per ripartire, credendo nell’importanza dell’associazionismo e della formazione. Ha poi letto una lettera del 1949, con parole straordinariamente attuali, in cui Arnaldo Chierichetti rivendicava l’importanza e la centralità della professionalità dell’ottico optometrista. A fine serata, sorpresa nella sorpresa, è stato proiettato un saluto video di Elda Chierichetti, figlia di Arnaldo.

Un altro momento particolarmente intenso è stato l’intervento di Lina Mapelli, moglie di Giuseppe Ricco, il “superpresidente” di Milano Acofis e Federottica nazionale. Molto emozionata, ha aperto il suo ricordo dicendo che l’associazione è stata la sua vera “rivale”, a cui ha dedicato la sua vita. «Ha vissuto il suo ruolo come una missione – ha affermato – facendosi guidare dalla fede».

Tanti gli interventi, a partire dai saluti di Michela Salerno, presidente di Federottica Milano Acofis, Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano, Paola Macchi, consigliere regionale Lombardia, e Andrea Afragoli, presidente Federottica. Si sono, quindi, alternati sul palco, Renzo Zannardi, presidente Federottica Lombardia, Gabriella Pagani, responsabile Formazione e Università Federottica Milano Acofis, Jeff Longoni, uno dei pionieri dell’optometria che, incontrandosi alla trattoria “Il cavallino bianco” di Tortona, diedero vita alla Soe, e Alessandro Borghesi, che ha ricordato la nascita del corso di laurea in Ottica e Optometria a Milano.

La tavola rotonda con i quattro autori del libro ha chiuso la parte istituzionale dell’evento, lasciando spazio, a fine serata, al taglio della torta del Consiglio direttivo di Federottica Milano Acofis insieme allo staff dell’associazione milanese, guidata dallo storico segretario Pierluigi Mapelli.

IMMAGINI ALLEGATE (5)


Pubblicato il 15-12-2016 alle 17:36:17 | Stampa