Accedi ai contenuti riservati

Registrati |Password dimenticata | Informazioni
Homepage Federottica.org Homepage AdOO

Fiere

Mido si supera ancora: l'edizione 2017 si chiude col segno +

Soddisfazione ed entusiasmo per la 47° edizione della più importante manifestazione dedicata all’ottica, che si è chiusa lunedì 27 a Milano, con oltre 55mila presenze di visitatori professionali provenienti da tutto il mondo, che hanno preso d’assalto i padiglioni di un Mido, quest’anno ancora più grande e ricco di appuntamenti. Una crescita del 5,5% rispetto all’edizione precedente, che già aveva fatto registrare un risultato record.

A confermare l’importanza di Mido per il “Sistema Italia”, la visita del sottosegretario allo Sviluppo economico Ivan Scalfarotto che, oltre ai padiglioni, ha visitato la fotografatissima mostra The Glasses Hype sulla storia dell’occhialeria attraverso la comunicazione pubblicitaria.
«Business, mondanità, tendenze, innovazione, tecnologia, sperimentazione e approfondimento sono state le parole chiave che hanno contraddistinto l’edizione 2017 di Mido – ha commentato il presidente di Mido, Cirillo Marcolin – e che ne fanno un’occasione imperdibile per tutti gli operatori e un momento importante di confronto sulla professione e sulle dinamiche del comparto. La vivacità del settore si è percepita anche tra gli stand, dove abbiamo raccolto i commenti positivi degli oltre 1200 espositori presenti».  
Ottimo anche il riscontro ottenuto sui social media della fiera: nei tre giorni di manifestazione sono apparsi 20.000 post con gli hashtag ufficiali di MIDO, #MIDO2017 e #Livethewonder, e numerosi fashion e eyewear influencer internazionali hanno comunicato la loro presenza in fiera ai loro milioni di follower. Tutto esaurito anche per Mido Daily, il quotidiano ufficiale della fiera realizzato da Ottica Italiana in collaborazione con Mido.

«Oltre alla nutrita presenza dei visitatori stranieri - ha detto Giovanni Vitaloni, vicepresidente di Mido - quest’anno abbiamo avvertito un interesse particolare da parte degli operatori italiani per tutto il weekend, con un picco nella giornata di domenica. Specialmente a metà pomeriggio si è notato tra i corridoi un particolare affollamento, in concomitanza con l’arrivo dei treni gratuiti dalle quattro città interessante dal servizio. Stiamo già lavorando alla prossima edizione, pensando a possibili nuovi progetti, i temi da sviluppare e il focus su cui puntare. Non ci resta che darvi appuntamento al 2018: dal 24 al 26 febbraio».

 


Pubblicato il 02-03-2017 alle 15:48:52 | Stampa