Accedi ai contenuti riservati

Registrati |Password dimenticata | Informazioni
Homepage Federottica.org Homepage AdOO

Iniziative Sociali

Parte "Ottico Amico", il progetto solidale di Federottica Verona

È stato presentato con una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Barbieri, sede del comune di Verona, lo scorso lunedì 19 maggio il progetto Ottico Amico, promosso da Federottica Verona con la collaborazione dell’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Verona.
Il progetto, in questa prima edizione, è rivolto ai bambini fino a 12 anni e alle persone con oltre 70 anni, che risponderanno ai dettami del regolamento che fa riferimento al reddito Isee familiare.

L’iniziativa, illustrata dal presidente di Federottica Verona Clara Formenti e dall’assessore ai servizi sociali Anna Leso, si concretizza nella proposta gratuita, a persone con problemi economici, di un prodotto medicale su misura e garantito dalla dichiarazione di conformità dell’ottico optometrista che lo fornisce. Un occhiale, quindi, che permetta anche alle persone in grave difficoltà economica, di poter utilizzare un ausilio visivo personalizzato, che gli consenta di leggere e lavorare al meglio, senza dover ripiegare, per esempio, all’utilizzo di “generici” occhiali premontati

Come funziona? Ciascun centro ottico che aderisce all’iniziativa mette a disposizione un determinato numero di “buoni occhiale”; l’Assessorato ai servizi sociali li distribuirà alle persone che hanno i requisiti e ne faranno richiesta; il buono dovrà essere utilizzato nei centri ottici del comune di riferimento, specificati nel “buono”.

«Un’iniziativa voluta per venire incontro alle esigenze delle molte persone, nel caso specifico bambini e anziani, che vivono in situazione di difficoltà - commenta il presidente di Federottica Verona Clara Formenti - che non consentirebbe loro di acquistare corretti prodotti medicali di qualità».
Sono 21 gli ottici optometristi della provincia di Verona che aderiscono all’iniziativa: l’elenco completo è disponibile sul sito www.confcommercioverona.it.


Pubblicato il 23-05-2014 alle 15:55:58 | Stampa