Stiamo aggiornando il nostro sito web per migliorare l’esperienza di navigazione. Alcune parti non sono pertanto attive. Ci scusiamo per il momentaneo disagio.

Orari ufficio Lun - Ven 9:00 - 13:00 — 14:00 - 17:00

Torino pronta ad accogliere Special Olympics

La manifestazione sportiva dedicata a persone con e senza disabilità intellettive porterà in città, dal 4 al 9 giugno, oltre 3mila atleti impegnati in 20 discipline. Presenti i volontari del programma Opening Eyes di Solcioe Italia Onlus.

#TORniamoINcampO: è questo il claim scelto per rappresentare al meglio i molteplici significati dei XXXVII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics, in programma dal 4 al 9 giugno 2022.
Rappresentativo perché segna il ritorno ufficiale all’attività sportiva in presenza per tutto il movimento Special Olympics, rappresentativo perché sottolinea il ruolo di Torino come capitale nazionale e internazionale dello sport.
I Giochi Nazionali Special Olympics a Torino porteranno oltre 3mila atleti provenienti da ogni angolo dello “stivale” (insieme a tecnici, accompagnatori, famiglie e volontari), con una ricaduta destinata ad avere un impatto decisivo non solo sul tessuto sportivo e sociale ma anche su quello economico e commerciale.

Il contributo degli ottici optometristi di Solcioe

Come da tradizione, saranno presenti a Torino i volontari della associazione Solcioe Italia Onlus per effettuare test optometrici dell’efficienza visiva agli atleti. «I Giochi nazionali Special Olympics – dice Marco Barajon, presidente di Solcioe Italia – ormai sono diventati, per noi ottici optometristi di Solcioe, un appuntamento fisso al quale non possiamo e non vogliamo mancare, soprattutto quest’anno per il ritorno in presenza dopo la pandemia». Opening Eyes di Solcioe è il primo programma internazionale inserito nel Programma Salute di Special Olympics, che ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita della popolazione affetta da disabilità intellettiva agli atleti delle Special Olympics attraverso esami visivi optometrici. Il fine è l’ottimizzazione della loro visione, delle loro condizioni oculari e delle loro abilità visive, anche attraverso la fornitura di ausili visivi gratuiti.

«All’interno del Programma Salute presso il Palavela di Torino, da lunedì 5 a giovedì 9 giugno (dalle 9 alle 18), saremo presenti – prosegue Barajon – come volontari del Programma Opening Eyes. Saranno allestite 10 postazioni attrezzate per gli screening visivi, dove sarà a disposizione degli atleti il nostro team formato da 80 ottici optometristi, 30 studenti del 3 anno dei corsi di laurea in ottica e optometria, 3 oculisti e diversi operatori delle aziende del settore che supportano il progetto (Essilor, Safilo, sponsor internazionali, Topcon, Frastema, Green Vision e Centrostyle, sponsor locali)».   

UM 06/03/2022