Accedi ai contenuti riservati

Registrati |Password dimenticata | Informazioni
Homepage Federottica.org Homepage Federottica.org

Fiscale

Bonus 600 euro, istruzioni operative: aggiornamento in tempo reale

In allegato abbiamo pubblicato un aggiornamento del tutorial per richiedere l'indennizzo da 600 € sul sito dell'INPS (agg. 1 aprile 2020)

Con la pubblicazione, nella tarda serata di ieri, della circolare n.49, l’Inps è intervenuta per chiarire i beneficiari e gli interventi di semplificazione per l’accesso ai servizi web e per l’attribuzione dei Pin per la richiesta dell’indennità stabilita dagli artt. 27 e  28 del DL n. 18/2020 "Cura Italia".

L’indennità, in base all’art. 27, è prevista per i lavoratori autonomi professionisti con partita IVA e i lavoratori con rapporti di collaborazione coordinata e continuativa. Mentre l’art. 28 contempla i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) dell’Inps, vale a dire i soggetti iscritti alle gestioni previdenziali in qualità di commercianti o artigiani.

Per aver diritto ai 600 euro non si deve essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non si deve essere iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, a esclusione della Gestione Separata Inps (con alcune eccezioni: ad esempio possono beneficiare i rappresentanti e agenti di commercio benché iscritti obbligatoriamente all’Enasarco sono iscritti per Legge all’AGO in qualità di commercianti). Hanno diritto anche i soci di società di persone (s.n.c., s.a.s.) o di società di capitale (s.r.l. o s.p.a.) iscritti per legge alle gestioni Inps commercianti o artigiani. Inoltre tra i beneficiari sono ricompresi i coadiuvanti e coadiutori delle imprese artigiane e commercianti.

Un aspetto che non è stato ancora affrontato riguarda la regolarità contributiva, cioè se l’indennità dei 600 euro spetta anche a quei soggetti che non sono in regola con i pagamenti dei contributi. Leggendo gli articoli 27 e 28 si fa riferimento alla sola iscrizione alla Gestione Separata (per i liberi professionisti o i co.c.o.co.) o AGO (per commercianti e artigiani) pertanto si dovrebbe aver diritto all’indennità in quanto iscritti alle proprie gestioni previdenziali.

La domanda si potrà presentare esclusivamente in modalità telematica a partire dal primo aprile 2020.

Per accedere al form di compilazione occorre collegarsi alla Home del sito Inps e attraverso la finestra “INDENNITA’ 600 euro” si viene indirizzati sul modulo da compilare.

La domanda si potrà presentare in modalità ordinaria attraverso l’inserimento del Pin rilasciato dall’Inps (sia ordinario che dispositivo), SPID di livello 2 o superiore, Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE) e Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

In alternativa alla modalità ordinaria è prevista la presentazione in modalità semplificata (solo per alcune domande di prestazione connesse all’emergenza del Coronavirus come l’indennità dei 600 euro), che consente di compilare e inviare la domanda previo inserimento della sola prima parte del Pin, ricevuto via SMS o email, dopo averlo richiesto tramite portale Inps o tramite Contact Center (n. verde 803164 da telefono fisso o 06164164 dal cellulare).

Dalle indicazioni fornite non è previsto il c.d. “click day” (i fondi saranno disponibili per tutti i richiedenti), quindi sarà possibile compilare la domanda a partire dal primo aprile 2020 con relativa calma.

Giuseppe Piazzolla, Ragioniere Commercialista e Consulente fiscale Federottica


Pubblicato il 31-03-2020 alle 17:40:26 | Stampa