Accedi ai contenuti riservati

Registrati |Password dimenticata | Informazioni
Homepage Federottica.org Homepage Federottica.org

Normativa

Modello operativo per i Centri ottici per la "Fase 2" dell'emergenza sanitaria

Con la pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile u.s. si apre anche un nuovo scenario che coincide con l'inizio della cosiddetta "Fase 2". Per quanto riguarda i centri ottici non ci sono state particolari novità se non qualche chiarimento utile per lo svolgimento dell'attività.

Bisogna ricordare che all'interno dei centri ottici vengono normalmente svolte attività sia di tipo "commerciale" sia di tipo "professionale" che rendono il lavoro svolto alquanto complesso e variegato. Questo certamente non aiuta a collocare i nostri centri all'interno di schemi normativi generali.

Federottica in questi ultimi giorni ha lavorato per predisporre un modello di riferimento "di buon senso", senza dimenticare che, in presenza di personale dipendente, la responsabilità di individuare le migliori procedure precauzionali è demandata ai responsabili della sicurezza a seguito di una specifica analisi dei rischi.

Il "modello Federottica" include anche una sorta di documenti, alcuni ad accesso libero da parte di tutti, mentre altri riservati, ovviamente, ai soli associati.

In dettaglio:

  1. Documento “COME AFFRONTARE LA FASE 2 ALL’INTERNO DI UN CENTRO OTTICO” (modello operativo e riferimenti normativi)
  2. INFOGRAFICHE (divise in tre moduli: gestione del pubblico, gestione della parte "commerciale" e gestione della parte "professionale")
  3. Fac-simile modulo di “AUTODICHIARAZIONE CHE PERMETTE DI ACCEDERE AL CENTRO OTTICO”
  4. CARTELLO per esterno (versione per Centro ottico con superficie fino a 40mq e versione con superficie superiore)
  5. CARTELLO INFORMATIVO per interno

In allegato è possibile scaricare l'infografica, mentre gli altri documenti sono scaricabili dai soli soci all'interno della nostra area riservata.

Il pacchetto documentale, come detto, nasce da una valutazione “di buon senso” delle limitate norme disponibili specificatamente per i Centri ottici e non può essere applicato "genericamente" senza analizzare i specifici rischi caso per caso. Pertanto è doveroso che ogni titolare consulti i propri professionisti per una precisa definizione delle procedure operative per proprio Centro ottico. Tutti i documenti sono soggetti a modifica.

Riferimenti normativi:

  • “DPCM 26 aprile 2020” e relativo Allegato 5
  • “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” del 24 aprile 2020 che integra quello sottoscritto il 14 marzo 2020.
  • “Protocollo per la prevenzione e la sicurezza dei lavoratori della Sanità, dei Servizi Socio Sanitari e Socio Assistenziali in ordine all'emergenza sanitaria da «Covid-19»” del 24 marzo 2020 per la specificità dei servizi sanitari
  • Circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della salute
  • Circolare n. 3190 del 02 febbraio 2020 del Ministero della salute
  • “Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione” dell’INAIL
  •  “Rapporto ISS COVID-19 n. 2/2020 Rev. Agg. al 28 marzo 2020”

Sul sito http://www.governo.it/it/faq-fasedue è possibile trovare molte risposte a domande anche di carattere generale sulla "Fase 2".


Pubblicato il 02-05-2020 alle 11:35:18 | Stampa