Accedi ai contenuti riservati

Registrati |Password dimenticata | Informazioni
Homepage Federottica.org Homepage Federottica.org

Nota Federottica

Ora basta!

In merito ad alcuni post che vengono pubblicati in rete e che coinvolgono direttamente la Federottica, si fa presente quanto segue.

Federottica è una federazione che raggruppa i centri ottici italiani. Si compone delle associazioni provinciali aderenti che a loro volta sono coimposte dai titolari dei centri ottici del proprio territorio. Da qui si buon ben capire l’importanza che riveste la partecipazione attiva di ogni iscritto.

Attraverso questi volontari e attraverso uno staff di tecnici competenti in materia, quotidianamente, e ancora di più durante questo periodo di Covid, la nostra organizzazione affronta le problematiche della categoria facendosi portavoce anche nelle sedi istituzionali. Federottica vive, quindi, di quote associative e del lavoro di ogni singolo associato, e tutto questo concorre in concreto a dare forza alle azioni intraprese dando un peso misurabile alle controparti.

Un concetto semplice: più siamo, più contiamo e più è facile ottenere risultati.

Pertanto chi sui social denigra Federottica e invita a non iscriversi, non solo fa un danno a se stesso, ma anche ai colleghi e quindi all’intera categoria.

Costoro sono anche quelli che beneficiano del lavoro svolto da altri colleghi volontari e dall’intero staff pagato dagli associati attraverso il versamento delle quote associative e sono anche quelli che pretendono senza dare nulla. Comportamento troppo comodo, non corretto e inaccettabile. E nel caso di risultati ne beneficiano a costo zero.

Detto questo, tenendo conto che molto spesso, quasi sempre, le accuse alla Federottica hanno origine da una scarsa informazione - anche dettata dal fatto che non essendo soci non sono direttamente coinvolti - queste si trasformano facilmente in illazioni e di conseguenza denigrazioni fine a se stesse. Per onestà intellettuale bisognerebbe ricordare che non sempre una battaglia che si combatte si vince, ma questo non vuol dire che non sia stata combattuta con onore e forza. Una vittoria può essere anche l’aver mantenuto un diritto.

Detto tutto ciò, ne consegue che d’ora in poi Federottica, in caso di frasi denigratorie e/o offensive fine a sé stesse e dichiarate senza le prove di ciò che si sostiene, si troverà costretta a tutelere l’immagine propria e dei propri associati nelle sedi di competenza. Diversa, invece, è la critica costruttiva e pertanto motivata: per chi volesse proporre soluzioni competenti e concrete e portare un valore aggiunto, la porta è sempre aperta.

Prendiamo, infine, netta distanza da operatori della comunicazione che, per motivi unicamente imprenditoriali e che niente hanno a che vedere con gli interessi diretti di un centro ottico, portano avanti politiche che trovano strategia nell’alzare polvere e quindi confusione nel nostro settore; anche questi non fanno il bene della nostra categoria.


Pubblicato il 27-11-2020 alle 11:20:26 | Stampa