info@federottica.org | Ufficio Lun – Ven 9:30 – 13:00 — 14:30 – 17:00

info@federottica.org | Ufficio Lun – Ven 9:30 – 13:00 — 14:30 – 17:00

“Libere professioni: la ripartenza tra opportunità e criticità”

banner-convegno

È il tema del convegno di Confcommercio Professioni in programma mercoledì 3 novembre alle ore 10, alla presenza di Carlo Sangalli e del ministro del Lavoro, Andrea Orlando. Federottica partecipa con un video informativo che sottolinea la necessità di una nuova legge che regolamenti, dopo 93 anni, la figura di ottico optometrista.

Un appuntamento importante di confronto e approfondimento per le professioni non ordinistiche è in programma mercoledì 3 novembre, alle ore 10, con convegno organizzato da Confcommercio Professioni e dal titolo: “Professioni Restart – La ripartenza fra opportunità e criticità”. Diversi gli interventi previsti, con l’obiettivo di aprire una riflessione su proposte e strumenti che possono far recuperare alle professioni il loro protagonismo sociale ed economico, anche alla luce della crisi conseguente alla pandemia.

Dopo l’apertura dei lavori con il saluto del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, interverranno: Mariano Bella, direttore dell’Ufficio studi Confcommercio; Anna Rita Fioroni, presidente di Confcommercio Professioni; Gilberto Pichetto Fratin, viceministro dello Sviluppo economico; Pasqualino Albi, professore ordinario di Diritto del lavoro dell’università di Pisa e consigliere giuridico del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali; Carlo Altomonte, professore di Economia dell’integrazione europea, Università Bocconi e consigliere economico del ministro per la Pubblica amministrazione; Nicola Forte, dottore commercialista ed esperto in materia tributaria; e Claudio Rorato, responsabile scientifico Osservatorio professionisti e innovazione digitale del Politecnico di Milano.

Al convegno partecipa anche Federottica che presenta un proprio video informativo che illustra come l’associazione, da sempre, sia impegnata nella richiesta del riconoscimento della figura di ottico optometrista come professionista sanitario e sottolinea come la regolamentazione sia ferma a un Regio decreto del 1928, nonostante la formazione sia ormai espletata in ben 9 università italiane e la giurisprudenza consolidata abbia riconosciuto l’evoluzione della sua figura professionale.

Nel corso del convegno, inoltre, verrà presentata una ricerca realizzata dall’Ufficio studi di Confcommercio sull’evoluzione delle professioni non ordinistiche. Chiuderà i lavori Andrea Orlando, ministro del Lavoro e delle politiche sociali, in collegamento da remoto.

È possibile seguire la diretta streaming del convegno su www.confcommercio.it/live oppure sulla pagina Facebook di Confcommercio Professioni.

In allegato il programma del convegno.

21 - 22 - 23 MAG 2022

Non
perderlo!